CRIF

Il Crif (Centrale Rischi di Intermediazione Finanziaria) è una società privata – nata a Bologna nel 1988 che attualmente opera in 4 continenti-  che raccoglie informazioni sui cattivi pagatori; più in particolare si tratta di un sistema di informazione creditizia (SIC). Ovvero un archivio di informazioni sulle persone  e sulle  imprese che hanno chiesto e ottenuto un finanziamento e che si sono dimostrati morosi, cioè che non hanno pagato a una o più scadenze.
Essere presenti nel CRIF può significare non accedere al credito; quindi tutti vogliono ottenere la cancellazione, vediamo come funziona, come fare e quali sono i tempi.

CRIF e autorizzazione all’invio del tuo nominativo

Le informazioni sui cattivi pagatori sono trasmesse automaticamente al CRIF dalle banche e dai sistemi finanziari che partecipano volontariamente all’archivio.
La partecipazione non è obbligatoria come invece lo è per l’archivio di cattivi pagatori pubblico:  la Centrale dei Rischi della Banca d’Italia.
Nel momento in cui da privato o come società chiedi un prestito tra i tanti documenti che firmi,  sottoscrivi anche un’autorizzazione (informativa) che permette all’istituto di credito di  inviare i tuoi dati al CRIF.
L’informativa per essere legittima deve contenere: le modalità di trasmissione dei dati e i tempi di conservazione, le informazioni sulle società partecipanti, i diritti del cliente.

Chi invia l’informazione che sei un cattivo pagatore?

I “partecipanti al CRIF”  trasmettono  le informazioni (sulle quali hai espresso il consenso sottoscrivendo l’informativa di cui al paragrafo sopra)  formando così un archivio.   I partecipanti sono a base volontaria ecco alcuni esempi di partecipazione:  banche, società finanziarie, soggetti che svolgono attività di factoring, istituti di pagamento, soggetti appartenenti a gruppi bancari o finanziari , soggetti privati che svolgono attività commerciale o professionale come leasing, noleggio a lungo termine, gestione di piattaforme digitali per prestiti tra privati.

Quando viene inviata l’informazione?

Quando la restituzione del finanziamento  non è regolare parte la segnalazione; questi dati sono aggiornati continuamente in tempo reale.
Al primo ritardo la banca o la società finanziaria ti  invia una comunicazione scritta  in cui ti avvisa che hai 15 giorni di tempo per adempiere all’insoluto; se non provvedi  parte la segnalazione.
Per i ritardi successivi al primo, le segnalazioni vengono inviate senza che tu sia avvisato e sono aggiornate ogni mese.

Quanto permangono i dati nel Crif?

La cancellazione dei dati avviene automaticamente  con il passare del tempo.
Ecco alcuni esempi
Ritardo nel pagamento di 1 o 2 rate: 12 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione,a condizione che in quei mesi i pagamenti siano stati sempre regolari;
Ritardo nel pagamento di 3 o più rate: 24 mesi dalla comunicazione di regolarizzazione, con la stessa condizione di cui sopra;
Finanziamenti non restituiti o con gravi morosità: 36 mesi dalla data di estinzione originaria del prestito, o dalla data dell’ultimo aggiornamento.
NESSUNO, ripeto nessuno può ridurre i tempi. Se vi raccontano che lo fanno non dicono il vero!

Dati non corretti, si possono modificare o cancellare?

Nel caso in cui i dati non siano stati inseriti correttamente o la segnalazione sia impropria, è tuo diritto chiedere la correzione o la cancellazione dei tuoi dati.
Si tratta di procedure non semplice perché vuol dire prendere contatti con l’istituto di credito o direttamente con il CRIF e aprire la procedura.
Nell‘ipotesi  di truffa, cioè se è stato chiesto un finanziamento a tuo nome,  bisogna presentare la denuncia e da lì aprire una procedimento. E’ consigliabile essere affiancati da un legale per non fare errori e per abbreviare i tempi.

Puoi verificare se il tuo nome è nel CRIF?

SI’! Semplicemente collegandoti alla piattaforma online e inviando un modulo di richiesta.
Di regola la risposta arriva entro 30 giorni ed è gratuita per i privati, mentre ha un costo per le persone giuridiche.

Grazie di aver letto l’approfondimento

Abbiamo realizzato questo scritto per fornire informazioni a tutti coloro che si trovano ad essere segnalati alla Crif.
Lo studio legale Bearzotti è a tua disposizione per fornire ogni consulenza in materia di diritto bancario e per assisterti nelle procedure volte alla cancellazione o alla correzione.
Può interessare anche:
Centrale dei rischi per cattivi pagatori come venirne fuori
Donazione immobile perché è sconsigliata e come ovviare
RATA MUTUO non pagata, cosa accade? ti possono richiedere l’intero?
Accollo del MUTUO e SEPARAZIONE come funziona?
Chiama adesso per prendere contatti e, se ti saremmo piaciuti, staremo al Tuo fianco per risolvere insieme il Tuo problema  055353399 o via chat 3939182114

WhatsApp chat